Colpo di Frusta

L’espressione “colpo di frusta” si riferisce ad un movimento brusco ed istantaneo del rachide cervicale nei tre piani dello spazio a seguito di un’accelerazione o decelerazione.

Quando particolarmente intenso può dare origine a conseguenze patologiche:

  • Contratture e dolore dei muscoli paravertebrali.
  • Riduzione della lordosi fisiologica del tratto cervicale, come conseguenza della contrattura muscolare.
  • Vertigini.
  • Cefalea.
  • Formicolii agli arti superiori.
  • Schiacciamento o frattura delle vertebre cervicali, nei casi più gravi e per fortuna più rari.

Gli esiti del colpo di frusta, quando pure si verifichino, sono quasi sempre completamente reversibili in tempi brevi. Solo in una minoranza di casi il colpo di frusta può procurare danni permanenti. Se non trattati tempestivamente possono esitare, anche a molti anni di distanza, in patologie tipo: erniecervicalgie debilitanti, artrosi cervicali.

Cosa fare

Per accelerare i tempi di recupero, quando non si tratti dei casi più gravi con fratture, è consigliato un ciclo riabilitativo che include: esercizi, terapie manuali e terapie fisiche.

Molto importante iniziare subito con delle sedute di fisioterapiamassaggiterapia manualetecarterapia e  ginnastica correttiva, agopuntura.

Il collare ortopedico di sostegno, sebbene possa essere di sollievo nella fase acuta del dolore, è sconsigliato alla luce di recenti studi, poichè l’uso sostituisce la funzione dei muscoli causandone l’atrofia da cui ne deriva una più lunga convalescenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *